Formazione professionale e socializzazione in famiglia – ovvero tra gli aderenti all’associazione – in un un altro territorio: sono gli obiettivi che l’Associazione manifestazioni agricole e zootecniche di Valle persegue con l’organizzazione degli annuali viaggi studio per i soci, andando in visita, ogni anno, di realtà territoriali analoghe a quelle della .

Così un folto gruppo di allevatori e produttori caseari aderenti all’associazione, guidati dal presidente Franco Locatelli e dal segretario Fabrizio Berbenni (con Pierluigi Cornelli, direttore di zona Valle Brembana della e Angelo Cortinovis, delegato all’agricoltura del ), hanno partecipato a un viaggio di formazione in Valle d’Aosta. Sono state due le realtà visitate: la comitiva, con il coordinamento del direttore Edi Henriet e della funzionaria Nelly Charrere dell’Associazione degli allevatori valdostani, ha visitato il Centro di stagionatura della fontina dop, nel Comune di Ollomont, in Valpelline; qui la stagionatura avviene in grotte scavate nella montagna che un tempo erano gallerie di una cava di rame, un ambiente particolarmente idoneo alla maturazione o affinazione del formaggio le cui qualità organolettiche e gustosità l’hanno imposto all’attenzione di un vasto mondo gastronomico. Si sono così potute acquisire informazioni preziose anche per l’affinazione delle produzioni casearie della .

È stata, quindi, visitata l’azienda Ermes Dalbard di Roisan, associata al Consorzio produttori fontina Valle d’Aosta. Gli allevatori valserinesi sono stati accolti da una ventina di colleghi valdostani con sottofondo di un duo musicale folcloristico locale, dunque un benvenuto calorosissimo a sancire una sorta di gemellaggio tra la blasonata fontina e i formaggi non altrettanto celeberrimi, ma indubbiamente gustosi, della Valserina. E a settembre gli allevatori valdostani saranno ospiti alla fiera zootecnica di Serina.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di

Hotel, Alberghi e Appartamenti a SerinaFotografie immagini di Serina