Sabato 11 dicembre, alle ore 15.30, nella Sala Polivalente della Biblioteca comunale di ci sarà la presentazione del libro di Anna Fusco e Denis Pianetti Alla scoperta del canyon bergamaschi. Il volume ha per sottotitolo Dalla Via Mala alla Forra Leonardesca, un viaggio tra le più belle gole, gli orridi e le marmitte dei giganti delle Orobie, consta di ben 400 pagine ed è il risultato di un progetto di ricerca durato quasi due anni attraverso orridi e canyon, ovvero una sorta di “censimento” locale con l’obiettivo di invitare chiunque alla salvaguardia di queste meraviglie di pietra e di acqua, recessi profondi e misteriosi dal complesso e fragile equilibrio ambientale. Corredata di immagini inedite e suggestive, oltre che a descrivere la natura dei luoghi, l’opera mira in certi casi a documentare il fenomeno di antropizzazione degli stessi, anche tramite testimonianze e foto d’epoca (dall’apertura di vie d’accesso allo sfruttamento delle risorse idriche, dalle attività minerarie alle tradizioni e alle leggende).

Sono oltre trenta i luoghi trattati, orridi e canyon delle valli di Scalve, Seriana, Brembana, Imagna e dell’area dell’Alto Sebino: tra questi il canyon del Dezzo lungo la Via Mala, l’orrido dei Bogn d’Iseo, la gola del Tinazzo, la forra di Maslana, i toboga di Fiumenero, la Vertova, il canyon del Nesa, la valle di , la Val d’Ancogno, la , i serrati di e , l’orrido della Remola, la gola di , la forra di Ponte Giurino, l’abisso di Erve, per chiudere con la celebre Forra Leonardesca dell’Adda.

http://forum.valbrembanaweb.com/cultura-storia-valle-brembana-f84/alla-scoperta-dei-canyon-bergamaschi-t4953.html