In occasione della 5^ Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate Aribi, Cai , , Italia Nostra , Pedalopolis e WWF in collaborazione con il Comune di , il Comune di e il Comune di Villa d’Alme promuovono un’iniziativa finalizzata alla riscoperta del percorso della Ferrovia della . Come dichiarato dall’assessore Bombardieri quella del 4 Marzo sarà un’edizione di prova “Edizione di Prova. Ogni Spettacolo che punta alla continuità e all’interesse di un grande pubblico merita una prova generale.

E lo spettacolo si svolgerà domenica pomeriggio nel teatro natuale del parco dei colli, della piana di Petosino e delle rive del fiume dove transitava la Ferrovia Brembana. 16 km di Angoli di territorio talvolta sconosciuti alla maggior parte della gente, bisognosi in gran parte di un recupero paesaggistico e funzionale. Un percorso ciclo-pedonale che si spinge oltre a quello ora esistente fino a Petosino e si immerge in paesaggi e panorami legati alla storia dei nostri luoghi, lungo il fiume e l”imbocco della Valle Brembana.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dalle associazioni ambientaliste che hanno sollecitato – e ottenuto pronta risposta – dall’amministrazione di Bergamo e ha poi visto una piena collaborazione da parte delle amministrazioni di Sorisole e Villa d’Alme. “Anche l’Amministrazione comunale di Villa d’Alme” – ha dichiarato l’assessore Falgari – “ha accolto con interesse l’iniziativa proposta delle associazioni, convinti dell’importanza di portare l’attenzione sul tema della mobilità sostenibile, oggi quanto mai una questione urgente. Siamo dispiaciuti del fatto che nonostante le amministrazioni comunali dei territori interessati dal passaggio della ferrovia abbiano condiviso in maniera congiunta il progetto firmando un documento a sostegno della realizzazione della metropolitana leggera della , si trovino oggi a non poter dare risposte concrete ai cittadini in quanto il progetto è stato bloccato per mancanza di finanziamenti. Convinti dell’importanza del tenere viva l’attenzione, sosteniamo e supportiamo il progetto della “giornata delle ferrovie dimenticate” auspicando che possa in futuro coinvolgere in maniera allargata più comuni.” Secondo Nicola Cremaschi di Legambiente “La giornata delle Ferrovie Dimenticate è un’ occasione per riscoprire il nostro territorio e per riflettere sulle possibilità di costruire modelli di mobilità integrata più rispettosi dell’ambiente. La collaborazione tra le associazioni e gli enti locali è stata una grande occasione per provare a confrontare stili di lavoro diversi e per costruire un progetto che parte oggi ma che avrà ulteriore tappe nel prossimo futuro”.

“In attesa della realizzazione della seconda linea tranvia ” è l’opinione di Massimo Bandera, assessore all’ambiente del Comune di Bergamo, “il vecchio sedime ferroviario della valle Brembana deve essere interamente valorizzato e reso fruibile per garantire nuovi percorsi ciclopedonali che consentano ai cittadini di muoversi dal centro alla periferia e viceversa. Non a caso il progetto tram&bike in corso di realizzazione ha come obiettivo principale la creazione di un interscambio tra mobilità sostenibili, alternative all’auto. Dopo la ricognizione di domenica si provvederà a reclutare volontari per organizzare un intervento di pulizia e recupero del tratto ferroviario cittadino per collegare concretamente il quartiere di Borgo Palazzo con Valtesse. In un futuro non molto lontano, partendo da Seriate in bicicletta si potrà raggiungere la Green Way e per i più allenati arrivare nel cuore della Valle Brembana.” L’iniziativa infatti non si conclude questa domenica. L’amministrazione di Bergamo e le associazioni ambientaliste hanno già in cantiere un prossimo appuntamento per un’operazione di pulizia del sedime della ferrovia prima della primavera.

Il Corriere della Sera – Bergamo e Provincia

http://forum.valbrembanaweb.com/trekking-escursioni-valle-brembana-orobie-f87/ferrovia-valle-brembana-treno-carico-ricordi-t5301.html