San Pellegrino Terme – Taglia il traguardo del mezzo secolo l’istituto di San , da sempre uno dei più prestigiosi in Italia, dalle cui aule sono usciti chef stellati oggi in tutto il mondo. Le celebrazioni, iniziate lo scorso ottobre, avranno il loro clou questo fine settimana, con la collaborazione della . La mattina, dalle 10,15, nella hall del casinò, l’incontro, a inviti, dal titolo «Cinquant’anni di grande cucina», con la partecipazione dello chef Giancarlo Morelli del ristorante Pomiroeu di Seregno, del critico enogastronomico Elio Ghisalberti, del primario della clinica di San Gianpietro Salvi, di Andrea Scanzi dell’hotel Centrale di San in Valle , della scrittrice e gourmet Roberta Schira, di Andrea Sinigaglia della scuola di cucina Alma e del professor Roberto Tauro. Presenterà il dibattito Francesca Barberini, di Gambero Rosso. Nel pomeriggio il raduno degli ex allievi, sempre nella hall al pianoterra del casinò, dalle 15 alle 19. Gli studenti saranno ricevuti dal dirigente scolastico Silvana Nespoli, dagli insegnanti di oggi e di ieri, e saranno invitati a raccontare la loro esperienza, a scuola e poi nell’ambito professionale della Valle .

Grazie a Facebook e al sito Internet dell’istituto Alberghiero, sabato sono attesi centinaia di ex alunni, chef stellati che hanno fatto fortuna nei ristoranti più prestigiosi ma anche ragazzi che poi hanno seguito altri campi, come Sandrone Dazieri, diventato scrittore di fama. Ma se in mezzo secolo la scuola brembana ha sfornato cuochi, camerieri, baristi o addetti alla reception, da due anni alcuni studenti hanno anche la possibilità di cimentarsi in laboratori non proprio da curriculum alberghiero, ovvero una band musicale, teatro e coro. Il progetto è stato avviato due anni fa, grazie alla scuola e alla Fondazione Cariplo, e ha coinvolto una cinquantina di allievi, in particolare dei due convitti. Nei giorni scorsi band, coro e gruppo teatrale hanno dato prova delle loro abilità in una serata a cui hanno preso parte genitori e insegnanti. I ragazzi del teatro, seguiti dagli attori di Pandemonium teatro di , hanno messo in scena una serie di «gustosi » sketch tra favole e cucina, mentre il coro diretto dall’insegnante Lorenzo Tassi ha proposto brani giovanili, ma anche dialettali e classici. Infine la band, con voce, batteria, basso, chitarra, tastiera e sax che ha all’attivo un repertorio rock. E oggi i ragazzi saranno al teatro Parenti di per proporre i loro spettacoli.

Giovanni Ghisalberti – L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino TermeFotografie San Pellegrino Terme
EscursioniManifestazioniI Tesori del LibertyCartoline antiche