Zogno – Progetti e interventi per oltre 800 mila euro: è quanto prevede il programma delle opere pubbliche per il 2012 approvato nell’ultimo Consiglio comunale di . Tutto pronto, dunque, per passare dalle carte ai fatti. «Un passo possibile – osserva il primo cittadino, Giuliano Ghisalberti – se matureranno le situazioni favorevoli». «Certamente – afferma ancora il sindaco – si procederà da subito con due operazioni di contenuta valenza economica ma di alta funzionalità. Con l’impegno di spesa di 15 mila euro si provvederà alla pulizia dei pozzetti di raccolta delle acque piovane di tutta la rete viaria comunale onde prevenire pericolosi e dannosi reflussi acque in caso di piogge intense.

Un secondo intervento reputato importante, del costo di 40 mila euro, riguarda la manutenzione diffusa delle strade comunali comprese le mulattiere di collegamento tra frazioni e contrade». La serie di interventi più corposi in termini economici oltre che funzionali riferita a vari comparti del patrimonio comunale viene dettagliata dall’assessore ai Lavori pubblici Lino .

I dettagli: ci sono di spesa per 80 mila euro per il completamento della coibentazione del palasport con previsione di un miglior accesso con scaletta coperta alla struttura, e con somma di pari entità per la sistemazione del ponte di Romacolo (quello che scavalca il torrente proveniente da ) con sostituzione delle barriere con un muretto sormontato da una leggera ringhiera. Ancora ci sono 14 mila euro per interventi di manutenzione dei parchi comunali e 50 mila euro per l’ordinaria manutenzione della rete viaria. L’impegno economico di maggior rilevanza, di quasi 500 mila euro, è riferito al recupero delle facciate dello storico edificio delle scuole elementari di via Roma.
«Lo Stato aveva assegnato per questo intervento la somma di 400 mila euro – dice l’assessore Gherardi –. In sede di redazione del progetto è emersa l’opportunità del rifacimento del piano di calpestio del terrazzo che collega i due corpi di fabbrica e di qualche altra opera accessoria.

Si trattava di trovare i 90 mila euro necessari. Sono stati trovati con la variazione di bilancio». «I progetti sono pronti e ci sono pure i finanziamenti – conclude l’assessore – e man mano matureranno le condizioni si passerà alla realizzazione delle opere». Infine è stato approvato uno stanziamento di 70 mila euro per l’acquisto di due box dell’autosilo che la Fondazione Cavagnis sta realizzando sotto l’edificio della scuola materna.

Sergio Tiraboschi – L’Eco di

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana