San Pellegrino Terme – Domani alle 10 tutti la politica lombarda è stata chiamati a raccolta dal primo cittadino di Vittorio Millesi. L’obiettivo è ottenere l’inserimento della riapertura del Casinò di nel decreto attuativo della Delega Fiscale. Parlamentari, consiglieri regionali lomabardi, ma soprattutto bergamaschi, l’assessore regionale Claudia Terzi e i rappresenatanti della Comunità montana studieranno come fare in modo che la riapertura della casa da gioco rafforzi l’Accordo di Programma promosso dalla nel 2007 per il rilancio turistico-occupazionale non solo di , ma di tutta la .

La riapertura del centro termale e la Delega fiscale in scadenza sono i due elementi che hanno fatto da fattore scatenante per tutta una serie di passaggi politici ed istituzionali che vanno dalla mozione approvata dal Consiglio della Regione Lombardia il 13 gennaio 2015, agli emendamenti alla Stabilità, per finire a tutti i provvedimenti locali, capaci di rilanciare il tema della riapertura del casinò, in un momento in cui San ha ricevuto 18 milioni di euro dal Cipe per il restauro e risanamento proprio del sede della casa da gioco.

Il Velino

Hotel, Alberghi e Appartamenti San Pellegrino Terme  Fotografie San Pellegrino Terme
Escursioni  Manifestazioni  I Tesori del Liberty  Cartoline antiche