La chiesetta dedicata a San Pantaleone, nella contrada Belfiore di , è sottoposta in questo periodo a un lavoro di rifacimento del tetto e di restauro delle facciate esterne per circa 128 mila euro. Si tratta di un intervento resosi necessario dopo aver riscontrato il degrado della copertura in ardesia e il deterioramento della facciata principale. L’intervento è stato predisposto in collaborazione con la Soprintendenza ai beni architettonici.

La sua costruzione avvenne a cavallo tra il 1600 e il 1700 per iniziativa di don Pietro Midali, allora parroco di Trabuchello e con il contributo delle famiglie Midali. Per la copertura saranno posate nuove lastre in ardesia, recuperando quelle ancora in buono stato di conservazione, il tetto sarà impermeabilizzato con una guaina trasparente e sarà realizzata una nuova lattoneria in rame. Il restauro delle facciate prevede il recupero dell’intonaco originale del Settecento, di colore bianco e giallo paglierino, e di tutti i dipinti. Saranno sistemati gli elementi in pietra, in legno e in ferro e saranno sostituite le panchine in graniglia con altre in muratura e pietra. Infine sarà sistemata la pavimentazione in acciottolato del sagrato, che verrà ampliato sul lato nord.

– L’Eco di Bergamo

Hotel, Alberghi e Appartamenti BranziFotografie Branzi