Pieno di visitatori, nonostante il maltempo, per i presepi viventi allestiti la notte di Natale in Valle e in . «Non pensavamo a un numero così elevato di presenze – commenta Gianfranco Carrara, fra i promotori del presepio di di , con la rappresentazione di una ventina di antichi mestieri –. È una soddisfazione per i volontari impegnati da mesi nella preparazione del presepio. Quest’anno poi sono presenti numerosi ragazzi che prestano il proprio tempo per la buona riuscita dell’iniziativa». Il presepio sarà replicato il 2 gennaio dalle 15 alle 18 e il 6 gennaio dalle 14,45 alle 18 con l’arrivo dei Magi alle 16. Il percorso del presepio si snoda nel cortile dell’oratorio e nel salone adiacente. All’interno dell’oratorio invece è allestito un banchetto per la vendita di prodotti costruiti nel presepio. A tutti i visitatori vengono offerti tè e vin brulé. Il ricavato è devoluto per le opere parrocchiali.

Vigilia di Natale con presepe vivente anche ad di , dove per il 18° anno, nonostante la pioggia battente si è svolta la sacra rappresentazione visitata da un centinaio di persone. Visto il brutto tempo è stata presentata solo la parte finale e non sono state messe in scena le postazioni degli antichi mestieri. A rappresentare la Sacra Famiglia quest’anno sono stati i coniugi di Matteo Persico ed Erika Tomasoni col figlio Francesco di cinque mesi. Al termine del corteo la Messa di mezzanotte nella parrocchiale.

Tanta la gente anche a Rota d’Imagna per il presepe vivente nella grotta «Tomba dei Polacchi», allestito dal gruppo speleologico Valle Imagna, in collaborazione con il Comune e la Pro loco. La Messa in grotta è stata celebrata dal parroco don Ermanno Meni e i canti sono stati innalzati dalla corale «La Combriccola» del Cai Valle Imagna. Bambini protagonisti, invece, a Fuipiano Valle Imagna, nell’antico borgo di Arnosto. Borgo che ha fatto da cornice alla nascita di Gesù, alla rappresentazione degli antichi antichi mestieri e ai suonatori di baghèt, la cornamusa della tradizione bergamasca, renderanno l’atmosfera ancor più suggestiva. La Natività è stata rappresentata dai bambini.

Ma oltre ai presepi viventi in Valle Brembana è possibile ammirare anche alcune mostre di presepi: a San Pellegrino la sesta edizione della rassegna nei pressi della parrocchiale. con otto nuovi quadri. L’esposizione, fino al 9 gennaio, organizzata dagli e dalla parrocchia, presenta scene che riproducono ambienti vallari realizzati da Adriano Ruggeri. Ci sarà inoltre una sottoscrizione a premi il cui ricavato andrà in beneficenza per coprire parte delle spese sostenute per i lavori di rifacimento dell’oratorio. Una mostra di presepi è allestita dai volontari anche nel centro parrocchiale di (visitabile nei fine settimana): tra le riproduzioni il tempio di San Tomè, il Porto, il cantinone, le grotte di Costa Cavallina e la cascina Belvedì di .

L’Eco di

Il Presepe Vivente di Endenna di Zogno

Alberghi, pizzerie, ristoranti, appartamenti a ZognoFotografie immagini di ZognoEscursioni sui sentieri di ZognoManifestazioni a Zogno in media Valle Brembana