Mele : domani e domenica arriva la prima mostra-mercato. L’Associazione e agricoltori della Valle Brembana, nata nel 1993 su iniziativa del sindaco di Moio de’ Calvi, Davide Calvi, infatti, organizza, infatti, la prima edizione della «Sagra delle mele», un’occasione per far conoscere un settore sempre più in espansione che riunisce circa 300 soci. Basti pensare che dal 1996 a oggi sono state messe a dimora oltre 130 mila piantine. La sagra si svolgerà in località Baracca di , a lato della strada provinciale, dalle 9 alle 18, con mostra-mercato in programma domani e domenica.

Oggi inoltre, è previsto un pranzo tipico a base di mele al ristorante «La Baracca» (costo di 22 euro), con prenotazione al numero 0345.41694. Alle 15,30, quindi, ci sarà una visita guidata al borgo del e al Museo dei Tasso e della storia postale. Domenica, alle 10, il convegno dal titolo «La frutticoltura in Valle Brembana», con la relazione di Adriano Gadaldi. La conferenza si terrà all’Ostello dei Tasso.

Sempre all’Ostello, inoltre, ci sarà la possibilità di un pranzo a base di mele (costo 22 euro) con prenotazione gradita allo 0345.41869. L’associazione, oltre alla messa a dimora di piante di mele, distribuisce ogni anno anche piantine di pero, pesco, albicocco, ciliegio, susino, kiwi e piccoli frutti, new entry degli ultimi anni. Il logo dell’associazione, raffigurante una mela rossa con la cartina stilizzata della valle, è stato scelto tra i disegni realizzati dai ragazzi delle medie dell’alta valle.

L’Eco di Bergamo